Esiste la sindrome di De Quervain? Purtroppo si!

Incredibile, la vita da mamma non è già abbastanza dura che a volte capita d’imbattersi in questa patologia! E che sfortuna! L’ho scoperta qualche giorno fa. Avevo un “doloretto” che impediva alla mano i suoi classici movimenti. Nel 2007  aprendo la portiera della macchina, con Roby in braccio (routine per noi mamme), rimasi incastrata con la mano tra lo sportello della mia macchina e lo specchietto di un’altra. Da quel giorno spesso accuso dei dolori alla mano soprattutto quando, come un facchino, mi carico le buste della spesa tutte sulla mano sinistra per riuscire con l’altra, a chiudere la macchina, a prendere Emanuela in braccio (quando mi viene bene solo per la mano) e a rientrare in casa. In questi giorni scopro che sulla radice del pollice sinistro è spontaneamente nata una nocciolina dolorosa. Mi decido (dopo tanto tempo) e vado dal medico. Risposta: “Signora lei ha una tendinite, quella di De Quervain”!

“E’ una patologia (chiamata così in onore dell’ortopedico svizzero che l’ha scoperta) che interessa due tendini estensori del pollice. La causa è dovuta all’infiammazione dei tendini menzionati. In seguito al processo infiammatorio tali tendini aumentano di dimensioni non scorrendo in maniera adeguata a livello della guaina, con conseguente dolore. Tutte quelle attività lavorative che comportano un’iperfunzione di tali tendini possono essere considerate fattori di rischio. Tale patologia è, infatti, tipica dei dattilografi, di chi usa molto il mouse, ma soprattutto (udite, udite) delle mamme e delle nonne (che tengono in braccio a lungo i piccoli, o li allattano). Probabilmente per questioni ormonali colpisce soprattutto il sesso femminile“. (http://www.medicitalia.it/)

E che “sisalla”!!!!!! (Colpo di fortuna) La prevenzione consiste nell’attuare una modifica del proprio comportamento alle prime avvisaglie d’infiammazione. Le mamme e le nonne avranno cura di cambiare spesso il braccio con cui tengono il loro pargoletto pianti permettendo. Per cui quando portiamo i nostri gioielli in braccio non pensiamo solo al dolore alla schiena , ma anche a quello che potrebbe nascere alle mani. Soprattutto se poi siamo anche mamme blogger!

Annunci