Restando fedele al mio proposito per l’anno nuovo (leggi post “Il potere delle Arance”), mi soffermo analiticamente su letture per comprendere meglio il potere degli alimenti, con l’obiettivo di rendere il nostro corpo più reattivo agli agenti “cattivi”.

Scopro così gli antiossidanti. Tu li conosci? A dire il vero, il termine non mi è nuovo. A volte siamo come gli struzzi, preferiamo mettere la testa sotto terrà per non vedere che la realtà che ci circonda non è proprio come dovrebbe essere. Purtroppo la nostra alimentazione (intendo quella della mia famiglia) non è varia e perfetta, ricca di frutta e verdura come dovrebbe. I miei figli non sono dei gran mangioni e come altri bambini, preferiscono poche cose; così per evitare dei “secchi” rifiuti presento solo cibi già testati e graditi, ricorrendo alle novità in casi sporadici.

“Il nostro piatto ha un potere … è a tavola che s’inizia a curare la propria salute”.

Da molto tempo è noto (da qualche giorno anche a me) che gli antiossidanti possono aiutare a prevenire patologie cardiache e tumori, ridurre la pressione, rallentare gli effetti dell’invecchiamento e aumentare le difese immunitarie. Questi composti presenti in natura negli alimenti, hanno il compito di combattere i radicali liberi prima che possano far danno. Sei d’accordo con me e iniziare a rendere i tuoi piatti più salutari?

Volentieri condivido ciò che mi resta delle varie letture, con la speranza che possa aiutarti a migliorare anche la tua tavola. Un breve elenco di quelli che sono i migliori alimenti antiossidanti, da associare però a una dieta equilibrata e a uno stile di vita corretto.

Le bacche, cioè tutti frutti tondeggianti e polposi, con endocarpo contenente numerosi semi come pomodori, peperoni, uva, fragole, mirtilli, lamponi e more, possono aiutare a prevenire malattie cardiache e i tumori.

I broccoli o tutti gli alimenti appartenenti alla famiglia delle crocifere (cavoli, cavoletti di Bruxelles, cavolfiori) contengono un composto (indole-3-carbinolo) che è un potente antiossidante in grado di combattere la displasia cervicale, e anche altri costituenti protettivi in grado di prevenire malattie tumorali e cardiache.

I pomodori, presenti su molte tavole (da oggi lo saranno ancora di più), possono tenere lontani alcune forme tumorali, prevenire la degenerazione maculare, la cataratta, e preservare le funzioni mentali quando invecchiamo. Contengono un antiossidante molto importante come il glutanione che aiuta a rendere più efficaci le difese immunitarie.

Mezzo bicchiere di vino rosso, è importante perché i due antiossidanti presenti nell’uva, il resveratrolo e la quercetina, migliorano la salute del nostro cuore grazie al ruolo di “spazzini”, rimuovendo i radicali liberi e riducendo le aggregazioni di piastrine e aiutando i vasi sanguigni a rimanere più aperti e flessibili. Inoltre importante è la loro funzione per proteggerci dall’osteoporosi.

L’aglio è pieno di antiossidanti. I composti sulfurei che danno a questa pianta quel suo odore caratteristico sono considerati responsabili delle sue proprietà curative. L’aglio mantiene il cuore in buona salute abbassando il colesterolo, riducendo la pressione del sangue ed evitando al sangue di coagularsi all’interno dei vasi sanguigni. Inoltre può essere d’aiuto per combattere l’asma e alcune infezioni importanti dell’apparato genitale femminile.

La luteina, antiossidante presente negli spinaci, è il principale pigmento della macula (la regione di massima sensibilità visuale). Quindi mangiare spinaci, (in particolare crudi) può aiutarci a migliorare la nostra vista, e ridurre il rischio di sviluppare cataratte o altre patologie agli occhi.

Il tè: in origine si credeva che il tè verde avesse più antiossidanti di quello scuro, ma recenti studi suggeriscono che le due varietà di bevande hanno i medesimi benefici sulla salute.

Le carote contengono un potente antiossidante, il beta-carotene, presente anche nelle barbabietole, nelle patate dolci, e in altre verdure gialle arancioni. Questo antiossidante fornisce la protezione contro tumori, malattie cardiache e la progressione dell’artrite almeno del 70 %. Aiuta inoltre ad aumentare la risposta immunitaria.

Un altro importantissimo alimento è la soia che grazie al suo contenuto di genisteina e altri isoflavoni aiuta a prevenire varie forme tumorali, e a ridurre il colesterolo sia totale sia quello cattivo (LDL). La soia inoltre aiuta a prevenire l’osteoporosi, e alleviare i sintomi della menopausa, come le vampate di calore.

Infine troviamo i Cereali, che dovrebbero arricchire soprattutto la nostra colazione, in grani interi. La vitamina E è un potente antiossidante in grado di prevenire il tumore alla prostata, migliorare il sistema immunitario, rallentare la progressione del morbo di Alzheimer, curare e prevenire l’artrite, gli eritemi solare e l’infertilità maschile.

Il mio cambiamento è già iniziato …. Da qualche giorno sono un po’ più autorevole con i bambini nel fargli accettare le novità presenti sulla nostra tavola. Per il loro bene, ma anche per il nostro!

E tu, proponi già ai tuoi bambini alimenti che non preferiscono? In che modo riesci a convincerli?

Annunci