Se bastasse un post…

Emanuela (3 anni) mentre prepariamo le borse per risalire a casa dal mare, mi dice a modo suo: “Mamma prendo tetto pecché i lini muorono”

(Mamma raccolgo questo altrimenti i pesciolini muoiono).

Premesso, non sono una mamma green D.O.C., faccio tanti errori! Nel mio piccolo cerco di trasmettere ai miei bambini il rispetto per quello che la natura ci ha regalato.

Il cielo, la terra, le piante… gli animali.

Il mare, le spiagge, le strade, sono un bene comune. E non è giusto distruggerlo.

La mia macchina è una pattumiera. All’interno si può trovare di tutto. Dalle carte di caramelle, ai biglietti dell’autobus.

Dal finestrino non si getta nulla. E’ una regola.

Oggi riflettevo sulle parole di Emanuela. Bellissimo, nella sua estrema ingenuità vederla raccogliere i suoi rifiuti!

Basterebbe così poco per riuscire a migliorare le cose. Un po’ di buon senso, a cominciare da noi mamme.

Se la mattina, oltre le tantissime attrazioni che scendiamo al mare (palette, secchielli, rastrelli e palline) scendessimo un sacchetto di plastica dove raccogliere i NOSTRI rifiuti, tanti scempi come quelli che sto per mostrare non si troverebbero in giro.

Facciamolo per noi. Facciamolo per i nostri piccoli, che nel mare adorano farsi il bagno.

Il mare non NASCONDE, NON RICICLA, 

S’INQUINA!

Ho fatto una passeggiata, (preferisco non citare la zona) e guardate sulla spiaggia libera cosa ho trovato:

Che tristezza………

Annunci