Mamme avete sentito parlare dei pannolini ecologici? Oggi sul mercato ce ne sono di vario tipo, ma hanno suscitato la mia curiosità quelli compostabili.

Sono disponibili prodotti resistenti e di qualità, testati dermatoligicamente, certificati “amici dell’ambiente” ed efficaci quanto i pannolini convenzionali. 

I pannolini Ecologici rappresentano una valida alternativa ai prodotti convenzionali: realizzati con materie prime naturali e biodegradabili, privi di cloro e di additivi chimici, sono ipoallergenici ed ecocompatibili.

La loro composizione costituita da fibre e film bio – polimeri, derivati da amidi e da cellulosa proveniente da foreste gestite secondo criteri di sostenibilità, rendono il prodotto compostabile.

Che cosa significa compostabile?

Affinché un prodotto possa essere definito, compostabile è necessario che possegga determinati requisiti:

-BIODEGRADABILITA’ ossia la capacità del materiale di essere convertito in anidrite carbonica grazie ai microrganismi. Questa proprietà è valutata quantitativamente con un metodo di prova standard: il livello di accettazione è pari al 90 % da raggiungere in 6 mesi.

– DISINTEGRABILITA’ cioè la capacita di frammentarsi e perdere di visibilità nel compost finale. Il materiale in esame viene biodegradato insieme con rifiuti organici per 3 mesi.

– ASSENZA DI EFFETTI PESANTI;

– ASSENZA DI EFFETTI NEGATIVI SUL COMPOST;

E ‘ questo il caso dei Biopannolini  usa&getta Naturaè, che hanno ottenuto la certificazione di compostabilità rilasciata dal Consorzio Italiano Compostatori (C.I.C) .

Per la prima volta in Europa esiste un pannolino 100% biodegradabile e compostabile, certificato SWAN ECOLABEL e ICEA e  dermatologicamente testato presso  la Clinica Dermatoligica dell’Università di Pavia.

Un pannolino monouso realizzato in materie prime biodegradabili e compostabili è una soluzione sostenibile per il recupero di materie prime naturali. Non solo proviene da risorse naturali rinnovabili, ma esaurita la sua funzione può essere smaltito con la frazione organica dei rifiuti.

Attraverso il naturale processo di decomposizione e umidificazione, da parte di macro e microrganismi, gli scarti organici diventano compost, un ottimo fertilizzante naturale. Utilizzato sui prati dell’aratura sui campi, il compost migliora la struttura del suolo.  

Li porteremo insieme ai Pannolini Lavabili all’incontro Abbasso il Rifiuti”, Sabato 19 Novembre a Recale, per proporli alle mamme che pur non “affascinate” dai lavabili, hanno comunque intenzione di adoperarsi per regale un futuro migliore ai propri figli.

Resta inteso che il vantaggio maggiore derivante dall’uso dei bio pannolini si ha in particolare  in quelle zone dove è attivo il servizio di raccolta dell’umido ” porta a porta”.  Dove non è ancora presente e i rifiuti finiscono in discarica, i pannolini comunque si degradano ed entro 3 mesi diventano compost.

Naturalmente dove i rifiuti vengono portati all’inceneritore, anche i pannolini sono bruciati insieme a tutto il resto.

In questo caso la cosa migliore è utilizzare i Lavabili.

Annunci